GDPR: 10 cose da fare per conformarsi alle nuove normative   Aggiornato recentemente!


Print Friendly, PDF & Email

 

 

 

Il 25 maggio 2018 entrerà in vigore il decreto legislativo GDPR (General Data Protection Regulation). Esso obbligherà tutte le società facenti parte dell’UE a rispettare determinate “regole” riguardanti il trattamento dei dati personali e la libera circolazione di essi.

Molte aziende hanno già provveduto a nominare un responsabile DPO (Data Protection Officer), come richiesto dal decreto legislativo, ma non basta.

Per essere pronti all’entrata in vigore del GDPR occorre seguire alcuni passi:

 

  1. Identificazione della natura dei dati elaborati, del campo di applicazione, del contesto e dello scopo del trattamento;

  2. Analisi del modello organizzativo aziendale;

  3. Individuazione dei trattamenti eseguiti e da attuare (nuova attività);

  4. Censimento di beni in carta e in formato digitale;

  5. Rispetto del sistema di privacy e del D.Lgs. 196/03;

  6. Inventario dei dati, presentazione e classificazione;

  7. Valutazione dei rischi;

  8. Identificazione del livello di conformità;

  9. Definizione del piano d’azione;

  10. Adozione di misure organizzative e tecnologiche per garantire un adeguato livello di sicurezza dei rischi.



PragmaMS fornisce tutti i servizi consulenziali sulla tematica:

  1. DPIA – Data Protection Impact Assessment
    • Security Assesment Organizzativo & Tecnologico
    • Risk Assessment & Action Plan
    • Presentazione dei risultati
  2. GAP Tecnologico e Piano Esecutivo
    • Implementazione
    • Miglioramento processi
    • Tool e supporto all’applicazione
  3. Formazione del personale
  4. Audit
    • Verifica e controllo

 

E tu a che punto sei con il processo di adeguamento alle nuove normative? Non perdere tempo e arriva preparato all’entrata in vigore del GDPR!

Contattaci per maggiori informazioni!

 

Share