GDPR: 10 cose da fare per conformarsi alle nuove normative   Aggiornato recentemente!


 

 

 

Il 25 maggio 2018 entrerà in vigore il decreto legislativo GDPR (General Data Protection Regulation). Esso obbligherà tutte le società facenti parte dell’UE a rispettare determinate “regole” riguardanti il trattamento dei dati personali e la libera circolazione di essi.

Molte aziende hanno già provveduto a nominare un responsabile DPO (Data Protection Officer), come richiesto dal decreto legislativo, ma non basta.

Per essere pronti all’entrata in vigore del GDPR occorre seguire alcuni passi:

 

  1. Identificazione della natura dei dati elaborati, del campo di applicazione, del contesto e dello scopo del trattamento;

  2. Analisi del modello organizzativo aziendale;

  3. Individuazione dei trattamenti eseguiti e da attuare (nuova attività);

  4. Censimento di beni in carta e in formato digitale;

  5. Rispetto del sistema di privacy e del D.Lgs. 196/03;

  6. Inventario dei dati, presentazione e classificazione;

  7. Valutazione dei rischi;

  8. Identificazione del livello di conformità;

  9. Definizione del piano d’azione;

  10. Adozione di misure organizzative e tecnologiche per garantire un adeguato livello di sicurezza dei rischi.



 
 
PragmaMS fornisce tutti i servizi consulenziali sulla tematica:

  1. DPIA – Data Protection Impact Assessment
    • Security Assesment Organizzativo & Tecnologico
    • Risk Assessment & Action Plan
    • Presentazione dei risultati
  2. GAP Tecnologico e Piano Esecutivo
    • Implementazione
    • Miglioramento processi
    • Tool e supporto all’applicazione
  3. Formazione del personale
  4. Audit
    • Verifica e controllo

 

E tu a che punto sei con il processo di adeguamento alle nuove normative? Non perdere tempo e arriva preparato all’entrata in vigore del GDPR!

Contattaci per maggiori informazioni!

 

Share